Ad oggi la manutenzione dei pavimenti in legno richiede sempre meno attenzione rispetto agli anni passati. Infatti, grazie all’utilizzo di sostanze tecnologicamente più avanzate ma allo stesso tempo più controllate nel rispetto anche della salute delle persone, per la manutenzione ordinaria suggeriamo SEMPLICEMENTE di PASSARE UN PANNO attira-polvere, MENTRE invece ogni 15-20 gg. pulirlo con un PANNO INUMIDITO CON ACQUA E DETERGENTE NEUTRO per pavimenti di legno (fornito solitamente da Parwood).. Annualmente e dopo il periodo invernale, passare eventualmente un protettivo con apposito Polish per ravvivare la superficie del vostro pavimento in legno.
ATTENZIONE: NON USARE ALTRI PRODOTTI VENDUTI IN COMMERCIO CHE RISCHIANO DI ROVINARE LA SUPERFICIE DEL LEGNO, NON USARE ALCOOL AMMONIACA O SOLVENTI di nessun genere.
I pavimenti in legno verniciati o oliati ricevono un trattamento superficiale protettivo che, se ben curato, manterrà le sue caratteristiche per lungo tempo preservando il legno dall’usura e dalla sporcizia e ne conserverà nel tempo caratteristiche e bellezza.
Essendo il legno un materiale naturale e vivo tende ad acclimatarsi alle diverse condizioni ambientali, subendo anche deformazioni se queste sono innaturali o estreme. Le condizioni climatiche all’interno degli spazi abitativi dovrebbero essere comprese indicativamente fra il 40-60% di umidità e una temperatura dell’aria fra i 15-20°, così da creare quel Benessere Ambientale salutare anche per le persone che ci vivono. Durante il periodo invernale si consiglia pertanto di riscaldare e applicare vaschette umidificatrici ai termosifoni e di arieggiare adeguatamente i locali nei vari periodi dell’anno e permettere all’umidità ambientale di autoregolarsi, dando la possibilità anche al legno di acclimatarsi.
Ulteriori suggerimenti e precauzioni: usare dei feltrini o gommini protettivi sotto i piedini dei mobili, gambe di sedie, sgabelli e scale, onde evitare segni sul pavimento in legno. Così pure le rotelle delle sedie, sarebbe meglio fossero in plastica. Inoltre, per chi usa tappeti in diverse zone della casa, è consigliabile spostarli periodicamente in particolare nei primi tempi del nuovo pavimento o appena dopo averlo riverniciato. Infine, prevedere all’ingresso dell’abitazione uno zerbino utile per allontanare dalle scarpe la polvere e soprattutto la terra e eventuali sassolini che possano danneggiare o segnare il pavimento in legno.

Il pavimento in legno vi accompagna nel tempo e vi trasmette quella sensazione di calore e salubrità che nessun altro pavimento è in grado di dare, lasciandosi camminare a piedi nudi fin dai primi passi mattutini dopo il risveglio e per tutta la casa.
Solo dopo parecchi anni è possibile che sia necessario un ripristino veloce del vostro pavimento parquet prefinito in legno e basta qualche giorno di lavoro per una carteggiata e riverniciata per rivedere come nuovo il vostro pavimento.