COME SAPER SCEGLIERE UNA PORTA BLINDATA DI QUALITA’ DA UN SEMPLICE PORTONCINO DI SICUREZZA ECONOMICO?
Dobbiamo dire che una porta blindata, nel suo aspetto esterno, non è molto differente da una porta non blindata. Il consumatore, a un primo sguardo, nota poche differenze nella serratura e nel colore dei pannelli. Le porte di sicurezza hanno una struttura interna che non si vede. Prestazioni e funzionalità variano, in misura dei materiali e della tecnologia che, però, sono poco conosciute dai non addetti ai lavori.
Come può il cliente comprendere se una porta è sicura?
Un primo consiglio è chiedere al rivenditore se il prodotto ha i requisiti richiesti dalla Normativa antieffrazione. Il consumatore può chiedere di vedere il documento di prova: È sufficiente che una porta blindata abbia l’etichetta CE per essere sicura? Marchio CE e Classe Antieffrazione sono due aspetti differenti.
Il Marchio CE è costituito da prestazioni come resistenza a calore, vento, aria, acqua e isolamento termico. Queste caratteristiche, pur importanti, non hanno nulla a che vedere con la sicurezza della porta. La normativa che definisce le classi antieffrazione, invece, aiuta a capire come e quanto il prodotto resiste agli attacchi dei ladri. Del resto, anche tra due modelli che, sulla carta, sono nella stessa classe antieffrazione, tanti dettagli fanno la differenza.
Ad esempio, si tratta di una porta a DOPPIA MAPPA o a CILINDRO EUROPEO? È una porta elettronica? La chiave è A PROFILO PROTETTO, cioè può essere riprodotta solo dal produttore? C’è un DEFENDER, il cilindro è antistrappo, antitrapano, antibumping? Come sono disposti i CHIAVISTELLI? Ricordiamo che i chiavistelli delle porte Vighi sono disposti in modo da non essere attaccati e nella linea Top sono autobloccanti.
Come si è evoluta la sicurezza della nostra porta Vighi in questi ultimi anni?
Oggi, in commercio molte Porte di classe 3 sono più vicine a semplici porte di ingresso che non a prodotti di sicurezza. I ladri, inoltre, stanno diventando sempre più bravi.
Per questo abbiamo deciso di proporre delle PORTE BLINDATE dalla classe 3 alla classe 4. Le prove per la classe 4 prevedono attrezzi più sofisticati e danno una maggiore garanzia di sicurezza. Sono oggi in classe 4 le Top ad apertura meccanica, le Matik, a un’anta e due ante, anche i modelli con vetrature, come fianco luce e sopraluce.
Parliamo un pò del ruolo che iniziano ad avere le porte elettroniche?
I clienti le scelgono perché sono funzionali e facili da usare. Nella nostra gamma Vighi sono previsti modelli base, ma anche prodotti avanzati, per chi ha esigenze complesse. Si comincia dalla MATIK, che, dall’esterno si apre con la chiave e ha la chiusura motorizzata: tutte le volte che si chiude la porta, entrano in funzione tutti i chiavistelli e la porta è “armata”. Non servono opere murarie per installare una Matik, l’alimentazione è a batteria. La Matik Premium, che si apre con trasponder e tastierino e permette la programmazione degli accessi; Matik Vip, con la possibilità dell’impronta digitale; Matik App, per gestire l’apertura dallo smartphone e Matik Galaxy che, dall’interno, si apre con la maniglia.

LAVORO ESEGUITO IN APPARTAMENTO PRIVATO A UDINE – FVG.